Con la luce e con la penna: Dario Coletti

Dario Coletti, fotografo documentarista, dalla fine degli anni ottanta collabora con testate giornalistiche, istituzioni e organizzazioni umanitarie italiane e internazionali.

E’ tra i fondatori della Scuola di Fotogiornalismo dell’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata, che coordina con Manuela Fugenzi.

Numerose nel corso degli anni le pubblicazioni e le mostre del suo lavoro. Le sue foto sono conservate in biblioteche e musei nazionali e internazionali come l’Opera House del Cairo, la galleria Mole di Tokyo, il Palazzo delle Esposizioni di Roma e il centro Santa Chiara di Trento.

Da sempre attento alle tematiche sociali, ha sviluppato con il tempo nella sua fotografia un respiro piu’ ampio, sviluppando un rapporto stretto tra fotografia e antropologia visiva e sperimentando altri linguaggi visivi come il film documentario.

Il lavoro di Dario Coletti, visibile principalmente sul suo sito web, ha come tema principale l’uomo, per usare le sue stesse parole, “come un elemento dinamico a cavallo tra grandezza e miseria, tra aspirazioni universali e spirito di sopravvivenza”.

Durante l’incontro con Raccont@mi, Dario ha condiviso con noi il suo progetto fotografico ed editoriale “Okeanos&Hades”.

Mattanza a Porto Paglia, © Dario Coletti

Il libro affronta, attraverso il tema del lavoro, un territorio mitico ed estremo, dove gli elementi primordiali sono il mare e le viscere della terra. È un confronto duro, una sfida perenne rituale e sapiente per vivere delle risorse di una natura esigente, che concede solo al prezzo di rispetto e sacrificio.

Il territorio e’ quello del Sulcis Iglesiente, in Sardegna. Il libro e’ un viaggio tra differenti dimensioni, tra superficie e sottosuolo, universi di cui questo territorio rappresenta un punto di incontro. Un viaggio tra una dimensione piu’ esplicita, visibile a tutti, e una dimensione piu’ nascosta e oscura, sconosciuta ai piu’.

Calo delle ancore della Tonnara di Calavinagra, © Dario Coletti

Dario e’ un narratore. Narra con le immagini, ma racconta anche con la scrittura.

Riprendendo quanto gia’ anticipato con Il Fotografo e lo Sciamano, Dario scrive i testi che accompagnano le proprie immagini. In Okeanos&Hades, con la luce e con la penna ci racconta due mestieri antichi e i suoi personaggi, la miniera e la mattanza del tonno.

Miniera Nuraxi Figus, © Dario Coletti

Nel primo caso, lo fa prevalentemente per immagini, alternando all’ambientazione della miniera, ritratti posati dei minatori impaginati con con la tecnica dei dittici. Nel secondo caso, accanto alle foto di azione sull’arcaica dialettica tra uomo e mare, affida alla penna il compito di raccontare le storie dei tonnarotti.

Miniera di Nuraxi Figus in attesa della gabbia, © Dario Coletti
Giuseppe Strano sorvegliante tracciamenti, © Dario Coletti
Patrizia Saias addetta ai controlli ambientali, © Dario Coletti
Miniera di Nuraxi Figus: inizio turno lavoro Miniera di Nuraxi Figus, © Dario Coletti
Tonnara di Porto Paglia calo della rete, © Dario Coletti
Mattanza a Porto Paglia, © Dario Coletti
Mattanza a Porto Paglia, © Dario Coletti

Il legame di Dario con la Sardegna e’ un legame forte. La scopri’ nel 1993, inviato da La Repubblica per un’inchiesta sul mondo del lavoro che la testata stava realizzando in quel periodo in tutta Italia.

Il reportage fu per Dario Coletti l’occasione non solo di trattare temi come la disoccupazione o le lotte sindacali ma sopratutto per scoprire gli uomini che ne erano protagonisti. Con tanti di loro ne e’ nata un’amicizia profonda che continua ancora oggi. E interessandosi all’Uomo, il fotografo viene trascinato nel rapporto che l’uomo tesse con il proprio territorio, con le proprie tradizioni, con i propri sogni e le proprie ritualità’. Ne nasce un lavoro durato tanti anni non solo sulle miniere e sulle storie dei minatori ma anche sulle tradizioni e sul forte legame di questa terra con la sua dimensione più arcaica. Lavoro che ha dato vita ad altre pubblicazioni come Gente di Miniera, Ispantos e il già’ citato Il Fotografo e lo Sciamano.

Add a comment...

Your email is never published or shared. Required fields are marked *

RACCONT@MISTORIE FOTOGRAFICHE D'AUTORE

Raccont@mi e' uno spazio nelle storie e per le storie, un luogo dove incontrare fotografi e la loro visione, dove guardare libri e leggere immagini, un viaggio per crescere nutrendo la curiosità e la passione per le storie umane e per il linguaggio fotografico.

Iscriviti gratis e ricevi le nostre storie e le date degli incontri

seguici

Email: raccontami@latitudine-41.com